Noi siamo Daniela, Alessandro, Vittoria ed il piccolo Edoardo, una famiglia che coltiva la passione per la natura e che ha deciso di recuperare i valori della vita rurale lombarda in un luogo che ci ha affascinato sin dalla prima volta in cui abbiamo mosso i nostri passi sui campi di questa collina, posta ai bordi delle prealpi lombarde e dalla cui sommità, nelle giornate piu’ limpide, si scorge il Lago Maggiore ed il Ticino. Conosciuta fin dal 1700 come “Cascina Ronco” e abbandonata da circa vent’anni, l’antica cascina immersa nel verde che domina la collina è il fulcro attorno al quale svilupperemo il nostro progetto. La nuova denominazione “Cascina Ronco dei Lari” nasce dal ritrovamento nella zona di alcune tracce di “lares”, rappresentazione degli spiriti degli antenati che, secondo gli antichi romani stabilitisi nella zona del basso lago Maggiore, avevano il compito di proteggere la famiglia, le proprietà e le attività. Con questo nome abbiamo voluto rappresentare l’energia positiva che questi luoghi ci hanno trasmesso. Attuale Produzione Nel Novembre 2017 con passione, professionalità ed impegno abbiamo impiantato un campo di piccoli frutti quali mirtilli, lamponi, more, ribes ed uva spina, che viene gestito nel rispetto della prorompente natura ed in sinergia con essa. I nostri frutti di bosco freschi disponibili da inizio Giugno sono raccolti giornalmente a mano e al giusto grado di maturazione; Le nostre confetture e gli sciroppi, prodotti con il supporto di un laboratorio artigianale situato nelle vicinanze sono ottenuti utilizzando solo frutta di nostra produzione . E’ disponibile zafferano essiccato in stimmi di prima classe, da noi prodotto ed analizzato dall’Università Dell’Acquila. Da Luglio sarà disponibile miele di Acacia e da Settembre miele di Castagno che già nel 2019 si è classificato 3° al concorso Grandi Mieli di Lombardia.